Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri

CONGRESS ABSTRACT

CONGRESS ABSTRACT

Categorie
P18
FIBRILLAZIONE ATRIALE NELLA BETA-TALASSEMIA: FISIOPATOLOGIA E GESTIONE CLINICA
Anno:
2022
S. ClÒ, F. Marchini, P. Sirugo, A. Capanni, M. MalagÙ, M. Bertini, G. Guardigli
La beta-talassemia è una malattia ereditaria con distribuzione mondiale caratterizzata da una difettosa sintesi dell’emoglobina. La terapia trasfusionale e la ferro-chelazione hanno radicalmente migliorato la prognosi dei pazienti beta-talassemici, permettendo però parimenti lo sviluppo di nuove complicanze croniche, cardiache e non (diabete, distiroidismi, disturbi autonomici e molte altre), tra…
P17
EFFICACIA E SICUREZZA DEI DOACS: CONFERME DI APPROPRIATEZZA DA ESPERIENZA DI “REAL WORLD”
Anno:
2022
M. Ciavolella, M. R. Cianfrocca, C. Braccioli, R. Ceccacci, S. Bisegni, M. De Carolis, F. Ciavolella, F. Bidolli, D. Frongillo, G. Sarli
Scopo di questa analisi è valutare l’impiego ed i risultati degli anticoagulanti orali diretti (DOACs) negli anni, in un gruppo di pazienti con comorbilità multiple ed a rischio cardioembolico medio-elevato. In questi anni il nostro Ambulatorio Terapia Anticoagulante ha seguito 929 pazienti (età media al primo accesso 76,5+9,2 anni,…
C1
RUOLO DELL'ACCOPPIAMENTO ELETTRO-MECCANICO ATRIALE NELLA PREDIZIONE DI RECIDIVA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE DOPO ABLAZIONE TRANSCATETERE
Anno:
2022
V. Barletta, D. Spatafora, F. Gentile, M. Parollo, L. Mazzocchetti, G. Zucchelli, M. G. Bongiorni
BACKGROUND La fibrillazione atriale (FA) determina un rimodellamento elettrico e strutturale degli atri la cui entità è associata a un tasso di recidiva più elevato dopo l'ablazione transcatetere. Recentemente, è stato introdotto un nuovo parametro ecocardiografico derivato dal Doppler tissutale (TDI), chiamato PA-TDI, utilizzato per valutare il tempo di…
P375
ATTACCHI ISCHEMICI CEREBRALI RICORRENTI IN PAZIENTE IN ANTICOAGULANTI ORALI AD AZIONE DIRETTA PER FIBRILLAZIONE ATRIALE
Anno:
2022
B. Bresciani, G. Elmi , E. Romboli , G. Tortorici
Presentiamo il caso di un uomo di 81 aa, affetto da cardiopatia ipertensiva ad evoluzione dilatativa, dislipidemia e precedenti TIA; in una occasione documentazione di origine cardioembolica dell'evento: parossismo di FA. CHA?DS?-VASc Score=6. In terapia con DOAC: Dabigatran 110 mg x 2 die. Posto in terapia con Mysoline per tremori incostanti…
P374
GESTIONE DI UN AMBULATORIO INFERMIERISTICO SULLA F.A. E CONTROLLO DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE DIRETTA IN FASE DI EMERGENZA COVID
Anno:
2022
L. Pagliani, C. Colledan, I. Bertoldo , J. Magoga , M. Modolo, E. Visintin, E. Nicolosi, A. Di Naro, G. Denas, F. Antonini-Canterin
La terapia anticoagulante orale (TAO) costituisce il trattamento di elezione nella prevenzione tromboembolica in pazienti con FA. Partendo dalle indicazioni dei DGR regionali che delineano il Percorso Diagnostico Terapeutico è nata la necessità nel nostro territorio di creare un ambulatorio divisionale dedicato alla diagnosi e trattamento delle FA. Il Compito del…
P297
VERSAMENTO PERICARDICO SENZA INSTABILITÀ EMODINAMICA: QUANDO E A CHI LA PERICARDIOCENTESI?
Anno:
2022
E. Facchini, S. MaffÈ, P. Paffoni, E. Prenna, L. Bergamasco, G. Careri, N. Franchetti Pardo, A. M. Paino, P. Dellavesa
Il tamponamento cardiaco è considerato tradizionalmente un diagnosi clinica, ci sono però versamenti pretamponanti che si presentano senza segni di shock cardiogeno, in tal caso puo’ risultare complesso determinare quale paziente debba essere sottoposto a pericardiocentesi e con quali tempistiche. Il caso clinico riguarda una donna di 90 anni…
P19
VALUTAZIONE ECOGRAFICA DELLA VENA CAVA INFERIORE E RESPONSIVITÀ AL FLUID CHALLENGE IN PAZIENTI AFFETTI DA FA PAROSSISTICA: STUDIO PRELIMINARE
Anno:
2022
M. Cavallaro , C. La Montagna , L. Casaretti, A. Aprile, C. Corbacelli, P. Ponticelli, A. Tuccillo, L. Irace, B. Tuccillo
Introduzione: La Deplezione di Volume può favorire l' insorgenza di fibrillazione atriale mediante l' alterazione dell' equilibrio del tono autonomico. Larisposta emodinamica all' infusione di cristalloidi in corso di fibrillazione atriale non è mai stata valutata in pazienti con FA parossistica.  In questo studio pilota abbiamo valutato mediante ecocardiografia…
P88
IMPIANTO DI DISPOSITIVO DI CHIUSURA DELL'AURICOLA SINISTRA COMPLICATO DA VERSAMENTO PERICARDICO A ESORDIO TARDIVO E TAMPONAMENTO CARDIACO: UN CASO CLINICO.
Anno:
2022
S. Albani, F. Pisano, N. Berlier, E. Pelloni, B. Caterina, L. Biava, L. Contu, P. Scacciatella
Introduzione. Le complicanze a esordio tardivo della procedura di impianto del dispositivo di occlusione dell'auricola sinistra (LAAO) sono aneddotiche e non ci sono tali complicazioni riportate in letteratura utilizzando Cardia Ultraseal (Cardia, USA). Riepilogo del caso. Riportiamo il caso di un uomo caucasico di 74 anni affetto da fibrillazione atriale…
P80
IMPATTO PROGNOSTICO DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE DI NUOVA INSORGENZA DOPO PCI DELLA BIFORCAZIONE DEL TRONCO COMUNE UTILIZZANDO UNA TECNICA CON STENT SINGOLO O DOPPIO
Anno:
2022
G. Rigatelli, M. Zuin, F. Gianese, G. Pastore, F. Zanon, L. Roncon
Obiettivo: L'incidenza ed il valore prognostico della fibrillazione atriale di nuova insorgenza (NOAF) dopo stenting di malattia coronarica complessa coinvolgente la biforcazione del tronco comune, usando una tecnica con stent singolo o doppio, non sono stati ancora studiati. Metodi: Abbiamo analizzato retrospettivamente i dati procedurali e clinici dei pazienti riferiti…
P20
TACHICARDIOMIOPATIA INDOTTA DA FIBRILLAZIONE ATRIALE: COSA SI NASCONDE DIETRO QUESTA DIAGNOSI?
Anno:
2022
S. Ruffini, M. Astegiano, M. Pasquero, E. Franco, C. Moretti
Le tachiaritmie croniche sostenute spesso causano un deterioramento della funzione cardiaca sistolica determinando un quadro noto come tachicardiomiopatia. Riportiamo il caso di un paziente di sesso maschile di 69 anni, che è stato inviato in Pronto Soccorso dal suo medico curante per il peggioramento della dispnea e per il…