Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri

CONGRESS ABSTRACT

CONGRESS ABSTRACT

Categorie
P297
VERSAMENTO PERICARDICO SENZA INSTABILITÀ EMODINAMICA: QUANDO E A CHI LA PERICARDIOCENTESI?
Anno:
2022
E. Facchini, S. MaffÈ, P. Paffoni, E. Prenna, L. Bergamasco, G. Careri, N. Franchetti Pardo, A. M. Paino, P. Dellavesa
Il tamponamento cardiaco è considerato tradizionalmente un diagnosi clinica, ci sono però versamenti pretamponanti che si presentano senza segni di shock cardiogeno, in tal caso puo’ risultare complesso determinare quale paziente debba essere sottoposto a pericardiocentesi e con quali tempistiche. Il caso clinico riguarda una donna di 90 anni…
P19
VALUTAZIONE ECOGRAFICA DELLA VENA CAVA INFERIORE E RESPONSIVITÀ AL FLUID CHALLENGE IN PAZIENTI AFFETTI DA FA PAROSSISTICA: STUDIO PRELIMINARE
Anno:
2022
M. Cavallaro , C. La Montagna , L. Casaretti, A. Aprile, C. Corbacelli, P. Ponticelli, A. Tuccillo, L. Irace, B. Tuccillo
Introduzione: La Deplezione di Volume può favorire l' insorgenza di fibrillazione atriale mediante l' alterazione dell' equilibrio del tono autonomico. Larisposta emodinamica all' infusione di cristalloidi in corso di fibrillazione atriale non è mai stata valutata in pazienti con FA parossistica.  In questo studio pilota abbiamo valutato mediante ecocardiografia…
P18
FIBRILLAZIONE ATRIALE NELLA BETA-TALASSEMIA: FISIOPATOLOGIA E GESTIONE CLINICA
Anno:
2022
S. ClÒ, F. Marchini, P. Sirugo, A. Capanni, M. MalagÙ, M. Bertini, G. Guardigli
La beta-talassemia è una malattia ereditaria con distribuzione mondiale caratterizzata da una difettosa sintesi dell’emoglobina. La terapia trasfusionale e la ferro-chelazione hanno radicalmente migliorato la prognosi dei pazienti beta-talassemici, permettendo però parimenti lo sviluppo di nuove complicanze croniche, cardiache e non (diabete, distiroidismi, disturbi autonomici e molte altre), tra…
P17
EFFICACIA E SICUREZZA DEI DOACS: CONFERME DI APPROPRIATEZZA DA ESPERIENZA DI “REAL WORLD”
Anno:
2022
M. Ciavolella, M. R. Cianfrocca, C. Braccioli, R. Ceccacci, S. Bisegni, M. De Carolis, F. Ciavolella, F. Bidolli, D. Frongillo, G. Sarli
Scopo di questa analisi è valutare l’impiego ed i risultati degli anticoagulanti orali diretti (DOACs) negli anni, in un gruppo di pazienti con comorbilità multiple ed a rischio cardioembolico medio-elevato. In questi anni il nostro Ambulatorio Terapia Anticoagulante ha seguito 929 pazienti (età media al primo accesso 76,5+9,2 anni,…
C1
RUOLO DELL'ACCOPPIAMENTO ELETTRO-MECCANICO ATRIALE NELLA PREDIZIONE DI RECIDIVA DELLA FIBRILLAZIONE ATRIALE DOPO ABLAZIONE TRANSCATETERE
Anno:
2022
V. Barletta, D. Spatafora, F. Gentile, M. Parollo, L. Mazzocchetti, G. Zucchelli, M. G. Bongiorni
BACKGROUND La fibrillazione atriale (FA) determina un rimodellamento elettrico e strutturale degli atri la cui entità è associata a un tasso di recidiva più elevato dopo l'ablazione transcatetere. Recentemente, è stato introdotto un nuovo parametro ecocardiografico derivato dal Doppler tissutale (TDI), chiamato PA-TDI, utilizzato per valutare il tempo di…
P375
ATTACCHI ISCHEMICI CEREBRALI RICORRENTI IN PAZIENTE IN ANTICOAGULANTI ORALI AD AZIONE DIRETTA PER FIBRILLAZIONE ATRIALE
Anno:
2022
B. Bresciani, G. Elmi , E. Romboli , G. Tortorici
Presentiamo il caso di un uomo di 81 aa, affetto da cardiopatia ipertensiva ad evoluzione dilatativa, dislipidemia e precedenti TIA; in una occasione documentazione di origine cardioembolica dell'evento: parossismo di FA. CHA?DS?-VASc Score=6. In terapia con DOAC: Dabigatran 110 mg x 2 die. Posto in terapia con Mysoline per tremori incostanti…
P374
GESTIONE DI UN AMBULATORIO INFERMIERISTICO SULLA F.A. E CONTROLLO DELLA TERAPIA ANTICOAGULANTE ORALE DIRETTA IN FASE DI EMERGENZA COVID
Anno:
2022
L. Pagliani, C. Colledan, I. Bertoldo , J. Magoga , M. Modolo, E. Visintin, E. Nicolosi, A. Di Naro, G. Denas, F. Antonini-Canterin
La terapia anticoagulante orale (TAO) costituisce il trattamento di elezione nella prevenzione tromboembolica in pazienti con FA. Partendo dalle indicazioni dei DGR regionali che delineano il Percorso Diagnostico Terapeutico è nata la necessità nel nostro territorio di creare un ambulatorio divisionale dedicato alla diagnosi e trattamento delle FA. Il Compito del…
C5
IMPATTO DEGLI EPISODI DI ALTA FREQUENZA ATRIALE SULLA PROGNOSI NEI PAZIENTI CON PACEMAKER: ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO
Anno:
2022
Background: Il verificarsi di episodi ad alta frequenza atriale (AHRE) sta diventando sempre più importante a causa del crescente numero di pazienti con dispositivi elettronici cardiaci impiantabili (CIED). Di conseguenza, i medici devono bilanciare i benefici di una terapia farmacologica con i rischi connessi. Ad oggi, non ci sono chiare…
P258
LO SCOMPENSO CARDIACO CON FRAZIONE DI EIEZIONE PRESERVATA IN PAZIENTI OSPEDALIZZATI PER FIBRILLAZIONE ATRIALE PAROSSISTICA. PUO' PEGGIORARE IL DECORSO CLINICO?
Anno:
2022
N. Tufano
Introduzione: Tra i pazienti ricoverati in ospedale per scompenso cardiaco, la prevalenza di insufficienza cardiaca con frazione di eiezione preservata (HFpEF) è in progressivo aumento. La fibrillazione atriale (FA) può portare al peggioramento della funzione cardiaca e ai sintomi dell'insufficienza cardiaca. Lo scopo di questa osservazione è stata di…
P234
UN RARO CASO DI INSUFFICIENZA CARDIACA DESTRA ACUTA PRESENTATO IN UN CASE REPORT
Anno:
2022
S. Avondo, L. Zaccaro, S. Albani, E. Pelloni, C. Bonino, L. Biava, P. Scacciatella
Riassunto del caso: un uomo di 62 anni con molteplici fattori di rischio cardiovascolare si è presentato al pronto soccorso con segni e sintomi di insufficienza cardiaca destra. L'ecocardiografia Doppler ha mostrato una grave dilatazione e disfunzione del ventricolo destro e disfunzione diastolica del ventricolo sinistro. Dopo la stabilizzazione iniziale…