Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri

CONGRESS ABSTRACT

CONGRESS ABSTRACT

Categorie
P350
SPECIALISTI CARDIOLOGI OPERANTI NELLA REGIONE VENETO: ANALISI DEL PERIODO 2013-2019
Anno:
2022
M. Zuin, C. Picariello, G. Rigatelli, L. Roncon, C. Bilato
Background: Il continuo invecchiamento della popolazione e l’impatto delle malattie cardiovascolari sulla popolazione generale in termini di morbidità e mortalità richiedono un continuo e costante aumento di personale sanitario sul territorio nazionale. Obiettivo dello studio è valutare il trend di specialisti cardiologi disponibili per la popolazione nel periodo compreso…
C11
APP DAE RESPONDER A PIACENZA: LA TECNOLOGIA DISPOSIZIONE DEI CITTADINI DAE RESPONDERS PER UNA RETE DI SOCCORSO INTEGRATA CONTRO L'ARRESTO CARDIACO
Anno:
2022
D. Aschieri, V. Pelizzoni, E. Rossi, S. Nani, S. Bertocchi, E. Bersani, S. Ferraro, M. S. Pisati, G. Losi
La Defibrillazione precoce è il metodo più efficace per la rianimazione dei pazienti colpiti da arresto cardiaco (ACC). Il modello che prevede l’attivazione del codice blu, nato a Piacenza (PC) nel 1998, ha coinvolto per la prima volta in Europa le forze dell’ordine in sinergia con le ambulanze dei volontari…
P349
UN PATTERN RIPRODUCIBILE PER SOSPETTARE UNA POLMONITE COVID19 CON MONITORAGGIO REMOTO TRAMITE LATITUDETM. CASE REPORT E REVISIONE DELLA LETTERATURA
Anno:
2022
S. Zanchi, C. La Greca, N. Di Nanni, E. Fogliata, M. Zani, D. Pecora
Un paziente di 78 anni, con cardiopatia dilatative postischemica e frazione di eiezione severamente ridotta è stato sottoposto a impianto di dispositivo Boston Scientific RESONATE X4 CRT-D e seguito a distanza con la piattaforma di monitoraggio remoto LATITUDE TM. Da fine gennaio e fine marzo 2021 il paziente è…
P348
APPROPRIATEZZA PRESCRITTIVA IN PREVENZIONE CARDIOVASCOLARE PRIMARIA: DATI DALL'OSPEDALE NIGUARDA
Anno:
2022
A. Maloberti, D. Ceruti, E. Gualini, V. Colombo, V. Giani, M. Milani, J. Sun, M. Alloni, C. Giannattasio
BACKGROUND: Il sovrautilizzo di procedure diagnostiche e terapeutiche rappresenta la principale causa di spreco di risorse sanitarie. La popolazione di soggetti ipertesi, data la sua ampia numerosità e all’importanza dell’identificare il danno d’organo, è particolarmente suscettibile all’inappropriatezza. Lo scopo del presente studio è valutare l’appropriatezza prescrittiva di alcuni esami non…