Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri

CONGRESS ABSTRACT

CONGRESS ABSTRACT

Categorie
P10
ACCESSO VENOSO ASCELLARE PER L'IMPIANTO DI DISPOSITIVI CARDIACI ELETTRONICI IMPIANTABILI: CONFRONTO TRA FLUOROSCOPIA E PROCEDURA ECO-GUIDATA
Anno:
2022
L. M. Fais, F. Migliore, R. Vio, P. De Franceschi, C. Miceli , S. Iliceto
Introduzione e obiettivi. L'accesso venoso ascellare guidato da reperi fluoroscopici è un metodo efficace e sicuro per l'impianto di dispositivi elettronici impiantabili cardiaci (CIED) rispetto al tradizionale accesso in vena succlavia e alla venotomia cefalica, ma si correla ad un'alta esposizione alle radiazioni per il medico e il paziente….
P8
L'ESTRAZIONE DI ELETTROCATETERI COME PROCEDURA SALVAVITA IN CORSO DI SHOCK SETTICO
Anno:
2022
A. Dentico, A. Ferrieri , G. Epicoco, R. Troccoli, F. M. Carretta, C. D'Agostino, D. M. Carretta
Introduzione Con l’aumento di centri d’impianto e delle relative procedure sono aumentate le complicanze associate all’impianto di pacemaker e defibrillatori. L’estrazione transvenosa di elettrocateteri, procedura salvavita in presenza di sepsi o shock settico, è la migliore terapia per le infezioni di elettrocateteri in quanto la sola terapia medica non è efficace nell’eradicare…
P7
OTTIMIZZAZIONE DELLA CRT MEDIANTE UN SENSORE EMODINAMICO
Anno:
2022
G. Covino, C. Ciardiello, S. Covino, G. Sibilio
La terapia di resincronizzazione cardiaca (CRT) è da molti anni la terapia elettrica di riferimento per i pazienti con scompenso, bassa frazione di eiezione e QRS largo. Nonostante gli ottimi risultati, resta una percentuale di pazienti che non risponde alla terapia. Tra i vari fattori che influenzano la risposta…
P6
MICRA AV COME INNOVATIVA OPPORTUNITÀ TERAPEUTICA NEI PAZIENTI CON BLOCCO ATRIO-VENTRICOLARE PAROSSISTICO O BLOCCO ATRIO-VENTRICOLARE DI II GRADO DI TIPO 2 AVANZATO O PERSISTENTE
Anno:
2022
A. Dentico, A. Ferrieri, G. Epicoco, R. Troccoli, F. M. Carretta, C. D'Agostino, D. M. Carretta
Introduzione. Il Micra AV è l’evoluzione tecnologica del Micra VR. Si tratta di un pacemaker leadless monocamerale che funziona come un PM VDD, sincronizzando l’attività atriale con quella ventricolare. Lo scopo dello studio è quello di valutare la risposta dei Micra AV nei pazienti con blocco atrio-ventricolare parossistico, nei quali è prevista…
C3
UN RARO ED ATIPICO EMATOMA DI TASCA ICD CONTENENTE PSEUDOCHILO
Anno:
2022
S. MaffÈ, P. Paffoni, L. Bergamasco, E. Facchini, E. Prenna, G. Careri, N. Franchetti Pardo, A. M. Paino, P. Dellavesa
L'ematoma sottocutaneo è una complicanza nel 2-9% di impianti di un device cardiaco. Nella maggior parte dei casi viene drenato o si riassorbe spontaneamente; se trascurato corre il rischio di infezione. Sappiamo che i casi di chilotorace e ancor più di pseudochilotorace sono un’evenienza rara, ma non sono mai stati documentati casi…
P13
BLOCCO ATRIO-VENTRICOLARE COMPLETO IN UN UOMO DI 52 ANNI ASSOCIATO A NEOPLASIA LINFATICA CON COINVOLGIMENTO CARDIACO
Anno:
2022
C. Massacesi, M. C. Di Saverio, B. Iadanza Lanzaro, M. Rolando, G. Befacchia, A. Core, M. Di Eusanio, G. Di Francesco, L. De Berardis, G. Gregori, C. Napoletano
Un uomo di 52 anni giungeva presso il locale pronto soccorso per dispnea ingravescente e astenia, presenti da circa un mese, ma in netto peggioramento la notte dell’accesso. All’ECG (figura 1) si rilevava blocco atrio-ventricolare (BAV) completo con ritmo di scappamento giunzionale a QRS stretto, con una frequenza cardiaca di circa 30…
P11
RAPIDA PREVENZIONE DELLE POTENZIALI GRAVI CONSEGUENZE DI INTERFERENZA ELETTROMAGNETICA SU UNA PAZIENTE PORTATRICE DI ICD GRAZIE AL SISTEMA DI MONITORAGGIO REMOTO DEL DISPOSITIVO
Anno:
2022
L. M. Fais, R. Floris , A. Angei , F. Farris, B. Frau , G. Giau, M. C. Racis, G. Delogu
Caso Clinico. Paziente di 84 anni affetta da cardiopatia post-infartuale con severa disfunzione sistolica, portatrice di defibrillatore bicamerale in prevenzione secondaria poiché aveva presentato in passato episodio di tachicardia ventricolare monomorfa. Dopo l’impianto la paziente è stata arruolata al servizio di monitoraggio remoto dello stesso e costantemente seguita dalla…
P382
FOLLOW-UP DI PAZIENTI SOTTOPOSTI AD ESTRAZIONE DI ELETTROCATETERI PER ENDOCARDITE O STATO SETTICO E IMPIANTATI CON LEADLESS PACEMAKER: ESPERIENZA DI UN SINGOLO CENTRO.
Anno:
2022
A. Dentico, A. Ferrieri, G. Epicoco, R. Troccoli, F. M. Carretta, C. D'Agostino, D. M. Carretta
Introduzione Con l’aumentare delle complicanze associate agli impianti di pacemaker e defibrillatori, è aumentato il numero di pazienti che vanno incontro ad estrazione transvenosa di elettrocateteri in seguito ad infezione degli stessi. Spesso nei pazienti PM dipendenti vi è il problema di dover effettuare un reimpianto precoce dopo l’estrazione. Questo studio si pone…
P381
UN DIFFICILE IMPIANTO DI PACEMAKER IN PRESENZA DI UN GIGANTESCO ANEURISMA CORONARICO DESTRO CHE COMPRIME L'ATRIO DESTRO
Anno:
2022
S. MaffÈ, P. Paffoni, L. Bergamasco, E. Facchini, E. Prenna, G. Careri, N. Franchetti Pardo, A. M. Paino, P. Dellavesa
L'aneurisma gigante dell'arteria coronaria è una malattia rara, trattata con intervento chirurgico o embolizzazione percutanea. Un aneurisma trombizzato può causare compressione estrinseca sulle camere cardiache, con potenziali effetti emodinamici e con problemi se necessario impiantare un device cardiaco. Presentiamo un paziente di 85aa, con nel 1995 un infarto miocardico e duplice bypass coronarico. Nel 2013 ricovero…
P380
UNA RARA COMPLICANZA DOPO IMPIANTO DI PACEMAKER: LA SINDROME DI REEL
Anno:
2022
L. M. Fais , R. Floris, F. OrrÙ , F. Sirigu, R. Marini , P. Melis , M. C. Mancosu, M. C. Racis, G. . Delogu
Caso clinico. Uomo di 83 anni sottoposto in altro centro a impianto di pacemaker monocamerale per bradiaritmia da fibrillazione atriale sintomatica per sincope. Viene impiantato elettrocatetere ventricolare a vite in setto apicale con radiografia post-procedurale che mostrava il corretto posizionamento degli elettrocateteri e del generatore. Il paziente è successivamente…